Erravamo giovani stranieri
Poesie, prose, canzoni, immagini

Resto steso ancora qualche istante nel magazzino di ’ste storie vivide per trattenere a forza nell’iride l’eco delle nuvole accidentali rotolare sui formicai occidentali e ridere degli oceani pacifici che sembran china nera, di me stesso, di un corpo celeste compromesso e scrivere... queste storie abbandonate come i cantieri ai bordi dei quartieri, siamo cresciuti in disordine come queste periferie torbide di cui azzardo una parafrasi.

Erravamo giovani stranieri presenta una scelta tra poesie e prose, tra canzoni e immagini di Alberto Dubito, giovane artista che ci ha lasciato troppo presto. Alberto era dotato di un talento profondo e precoce che gli ha consentito di lasciare una mole impressionante di scritti in pochissimi anni. Ne emerge un quadro dell’Italia contemporanea cupo, a tratti disperato, eppure tagliente e acuto, attraversato da spiazzanti lampi d’ironia, grazie a un’irriverente abilità nel giocare con le parole.
In queste pagine la ribellione esistenziale e politica si alterna, spesso in modi imprevisti, all’introspezione e all’empatia. I suoi personaggi erranti popolano un immaginario che sovrappone periferie dell’animo e realismo sociale, dipingendo affreschi visionari dai molteplici piani di lettura. Lo stile espressivo contamina suoni, immagini e parole; la scrittura è fortemente influenzata dal rap. Il raddoppio delle sillabe sul verso, le sovrapposizioni continue su ritmo veloce trasmettono al lettore una vera e propria colonna sonora testuale, che non ha nulla da invidiare alla forza evocativa della musica.

Contributi di Marco Philopat, Andrea Scarabelli e Lello Voce

pp. 192 • illustrato • 2012
ISBN
978-88-95029-64-1

Iniziative

Mercoledì 24 e giovedi 25 giugno @ in giro per Milano in bici
Mercoledì 29 e giovedì 30 maggio @ Cox 18 • Milano
Giovedì 16 maggio 2019 @ Gypsyan Club •Milano
Mercoledì 13 giugno 2018 @ Officina occupata • Milano

Vedi anche

Poesia, musica e dissenso materiali dal Premio Dubito 2019
Poesia, musica e dissenso. Materiali dal Premio Dubito 2018
Poesia, musica e dissenso. Materiali dal Premio Dubito 2017

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Cliccando su qualsiasi link in questa pagina, dai il tuo consenso al loro utilizzo.

Non usiamo analitici... Clicca per più informazioni