Con le parole ovunque
La Nazione, 19 marzo 2021I collettivi e i gruppi d’azione in un libro
«Con le parole ovunque» Francesco Maria Terzago e Davide Pruonto illustrano i principali esponenti di queste realtà

Un libro divulgativo Con le parole ovunque Poesia di strada e sovversione dello spazio urbano, una lettura agile per dare le prime coordinate, esplorare e dare l’occasione, a chi non conosce questo fenomeno tutto italiano, di farsene un’idea. «È una mappatura dei principali esponenti, dei collettivi, e dei gruppi d’azione – spiega l’autore spezzino Francesco Maria Terzago. Ho curato un breve saggio introduttivo e poi due approfondimenti sull’artista Ivan. Il libro è di circa 160 pagine e, per certi versi, si integra con uno studio che ho svolto per il comitato di ricerca di cui faccio parte, e che sarà pubblicato nei prossimi mesi». Coautore MisterCaos ovvero Dario Pruonto. «Insieme a Ivan e molti altri, è stato il mio Virgilio, mi ha messo in contatto con una serie di realtà in tutto il Paese». Tutto per Terzago è iniziato nel 2011, quando ha ottenuto una borsa di ricerca e scambio culturale per recarsi in Cina. «Lì ho studiato le ragioni sociologiche del diffondersi, tra i giovani, del writing». Ha comunque sempre portato avanti un’attività di studio sui fenomeni di creatività urbana con pubblicazioni per varie riviste. «Da un lato produco poesie e, dall’altro, mi interesso a che cosa, fuori dai circuiti letterari e accademici, si intende come poesia; e che risultati creativi questo comporta». Una pubblicazione ricca di fotografie, infografiche, edita da Agenzia X (con l’impegno di Marco Philopat, il supporto di Paolo Cerruto e l’editing di Valentina Di Cataldo) che, inoltre, si pone delle domande sulla mitologia di questa volontà creativa.
«Continuo così una tradizione di riflessioni sullo spazio urbano e sulla creatività che, in modo spontaneo, gli dà vita, senza intermediazioni o una continuità con i sistemi istituzionali della cultura e dell’arte». Un libro policromo che tenta di esporre l’importanza di una componente relazionale, di un contesto socioculturale e politico in cui si sviluppa un dato fenomeno, parlando di società e di lingua. E soprattutto parla del desiderio e delle urgenze che muovono tantissimi giovani a intervenire sullo scenario che li circonda.
Marco Magi

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Cliccando su qualsiasi link in questa pagina, dai il tuo consenso al loro utilizzo.

Non usiamo analitici... Clicca per più informazioni